Informazioni


Riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) con Decreto del 16.1.2004 (G.U. n. 24  del 30.1.2004) ai sensi dell’art. 3 della Legge 59/89

NOMINATIVO ENTE GESTORE

S.I.A.R. – Società Italiana di Analisi Reichiana

Sede amministrativa e dei corsi: Via Valadier 44, Roma 00193 – Tel. e Fax 06.3224535

E-mail: siar@analisi-reichiana.it

Sito web: www.analisi-reichiana.it

DIRETTORE E RESPONSABILE DELLA SCUOLA

Dr. Genovino Ferri.

COMITATO SCIENTIFICO

Clara Mucci (Garante) Professore ordinario di Psicologia Clinica – Università G. D’Annunzio – Chieti Pescara.

Genovino Ferri, Psichiatra, Psicoterapeuta, Analista S.I.A.R., membro del Comitato Scientifico Internazionale di Psicoterapia Corporea, Presidente A.I.P.C..

Giuseppe Cimini, Psichiatra Psicoterapeuta S.I.A.R..

Marcello Mannella , Psicologo Psicoterapeuta, Analista S.I.A.R..

MODELLO E INDIRIZZO FORMATIVO

L’orientamento analitico della S.I.A.R. si ispira alle intuizioni e alle scoperte di Wilhelm Reich, uno dei più brillanti analisti che lavorarono con Freud e che in seguito si distaccò per fondare un movimento analitico basato sull’integrazione del corpo e della psiche. Oggi si  ritiene che Reich fu il fondatore delle psicoterapie ad orientamento psico-corporeo, per questo il modello analitico della S.I.A.R. considera l’unità psico-biologica dell’individuo. Definiamo l’uomo come un nucleo di energia cosmica focalizzato, molto organizzato e specializzato, immerso in un sistema più vasto di campi energetici in relazione tra loro.

Dall’assunzione dei concetti di energia e di campo energetico, procediamo mettendo in relazione parametri che provengono da ricerche disciplinari diverse tra loro, ma che non si escludono l’un l’altra. In particolare:

– in ambito matematico e fisico, la teoria della complessità che guarda il mondo come interrelazione e interdipendenza di tutte le sue componenti, che sono tra loro in equilibrio flessibile e aperto al mutamento. Sistemi cioè, che hanno la caratteristica di essere in sé autonomi e nello stesso tempo in relazione con un sistema più ampio che li contiene;

– in ambito neurofisiologico, il modello dei cervelli stratificati di MacLean: il rettiliano, il più arcaico; il limbico, che aggiunge la dimensione affettivo-emotiva; e infine la neocortex, con le funzioni superiori di astrazione, conoscenza e coscienza;

– in ambito psicoanalitico, il funzionalismo reichiano con i concetti di energia, armatura caratteriale e blocchi nella struttura del corpo.

Il linguaggio del corpo è forse la dimensione più significativa cui si fa riferimento nell’analisi reichiana, ma è chiaro che esso si accompagna a tutti gli altri dati (dai sogni ai lapsus, dai simboli alle metafore, dalla vita fantasmatica alle fantasie liberatorie ecc.) del come espressivo del paziente nel setting. Espressivo dei suoi segni incisi, ovvero dei suoi tratti caratteriali. E in un’accezione larga che si informa al principio di identità funzionale, carattere è da intendersi come carattere psicologico, muscolare, neuro-endocrino, neuro-vegetativo.

L’insieme di esercizi impiegati per l’esperienza psico-corporea è chiamata Vegetoterapia Caratteroanalitica, in riferimento al sistema neuro-vegetativo e all’analisi del carattere studiata da Wilhelm Reich. La vegetoterapia scandisce le fasi dell’analisi nelle sue varie tappe evolutive, con esperienze e percezioni energetico-emozionali; si tratta del comprendere-capire appoggiato sul sentire. È una metodologia introdotta da Reich, approfondita e sistematizzata in seguito da Ola Raknes, un allievo norvegese di Reich, e da Federico Navarro, psichiatra e fondatore dell’analisi reichiana in Italia.  La vegetoterapia opera sui sistemi: nervoso, vegetativo, muscolare, neuro-endocrino e sulla pulsazione energetica, si tratta delle espressioni più dirette ed analogiche della vita emotiva, affettiva ed istintiva. In particolare, essa opera:

– sul corpo, con actings (esercizi psico-corporei) per favorire una più sana distribuzione della libido;

– sulla psiche, con un’analisi del carattere emergente dal linguaggio del corpo.

Così si propone al soggetto di ripercorrere, attraverso progressivi e specifici actings sull’intero suo organismo, l’esperienza del suo sviluppo psico-affettivo e della sua maturazione emozionale.

La verbalizzazione delle sensazioni, delle emozioni e delle associazioni libere prodotte rappresentano il momento successivo e indispensabile per l’elaborazione dell’esperienza psico-corporea.

COLLEGAMENTI NAZIONALI

Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia (F.I.A.P.)

Coordinamento Nazionale delle Scuole di Psicoterapia (C.N.S.P.)

Associazione Italiana delle Psicoterapie Corporee (A.I.P.C.)

Servizio Consulenza Giovani Wilhelm Reich.

COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI

European Association for Body Psychotherapy (E.A.B.P.)

Comitato Scientifico Internazionale di Psicoterapia Corporea (C.S.I.)

International Federation Orgonomic Colleges (I.F.O.C.)

Centre for Psychotherapy and Counseling “Wilhelm Reich” and the Hellenic Institute of Vegetotherapy and Character Analysis (E.I.N.A.)

Sociedade de Orgonomia e Vegetoterapia de São Paulo (SOVESP).

COLLEGAMENTI CON STRUTTURE PUBBLICHE

Università e Aziende Sanitarie Locali.

REQUISITI RICHIESTI PER L’AMMISSIONE

Laurea in Psicologia o Medicina e Chirurgia iscrizione al proprio Albo professionale.

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

Per iscriversi alla scuola occorre fare domanda alla segreteria allegando:

– il certificato o l’autocertificazione che attesti il possesso del titolo di laurea in psicologia o medicina;

–  la fotocopia di un documento di identità;

– il curriculum formativo, scientifico e professionale completo;

– l’elenco delle eventuali pubblicazioni;

– il certificato o l’autocertificazione che attesti il possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione di psicologo o medico; coloro che non hanno ancora conseguito l’abilitazione professionale possono essere iscritti al corso purché conseguano il titolo di abilitazione all’esercizio professionale entro la prima sessione utile successiva all’effettivo inizio del Corso stesso ;

CRITERI DI SELEZIONE

Valutazioni per titoli e tramite colloqui motivazionali.

NUMERO DI ALLIEVI PER CORSO

Numero massimo: 10 allievi per anno di corso.

DURATA DEL TRAINING

500 ore annue per complessive 2000 ore nel quadriennio.

FREQUENZA

10 incontri annuali: 8 incontri di due giorni (sabato e domenica) e 2 incontri di tre giorni e mezzo (dal giovedì pomeriggio alla domenica).

ASSENZE

Non superiori al 20% all’anno.

COSTO DELLA FORMAZIONE

La retta annuale è di euro 3.200,00 e può essere pagata in 3 rate. L’iscrizione una tantum, solo per il primo anno, è pari a euro 100,00.

PSICOTERAPIA PERSONALE E DI GRUPPO

È prevista la formazione personale individuale e di gruppo che è inserita e inclusa nelle ore complessive del corso. Il percorso di psicoterapia individuale ad indirizzo analitico reichiano è di almeno 40 ore annue e non è incluso nel costo di partecipazione al corso. La scuola fornisce agli allievi l’elenco degli analisti della S.I.A.R. disponibili allo svolgimento del training di psicoterapia individuale a tariffe convenzionate. Il percorso di psicoterapia di gruppo è di 48 ore annue ed è incluso nel costo di partecipazione al corso.

SUPERVISIONE

Le attività di supervisione si articolano in complessive 120 ore nel quadriennio del corso, suddivise in 80 ore di supervisione del tirocinio e 40 ore di supervisione clinica in gruppo. Il costo di queste  supervisioni è incluso in quello di partecipazione al corso.

ESAMI

Al termine di ciascuno dei primi tre anni di corso l’allievo presenta un elaborato scritto e sostiene un esame orale sui quattro insegnamenti caratterizzanti. Al termine del quarto anno di corso l’allievo presenta e discute una tesi di specializzazione. Per ottenere il diploma di specializzazione l’allievo deve dimostrare di aver acquisito le specifiche capacità necessarie per l’esercizio della professione psicoterapeutica, di saper attuare un comportamento corretto dal punto di vista psicoterapeutico, di essere in grado di effettuare correttamente una psicodiagnosi, di saper efficacemente pianificare il suo intervento sia rispetto alla diagnosi sia rispetto allo sviluppo ipotizzabile della situazione clinica.

RILASCIO DEL DIPLOMA FINALE

Al termine dei quattro anni di corso, in relazione al grado di maturità personale, al livello di apprendimento e alla capacità operativa raggiunti, una Commissione d’esame esprime un giudizio di idoneità che dà diritto al rilascio del “Diploma di Specializzazione in Psicoterapia ad Indirizzo Analitico Reichiano”.

PROCEDURE DI RECLAMO

Gli allievi possono presentare istanza di reclamo al Coordinamento Didattico della Scuola.  Eventuali controversie non risolte, potranno essere affrontate all’interno della Commissione etica del CNSP in seguito alla presentazione di reclamo scritto.

– La Commissione, sentite le parti in causa e valutate le possibilità di conciliazione, prenderà decisioni “motivate” e, in caso, provvederà a comminare relative sanzioni.

– Contro tale decisione è prevista possibilità di appello al CD del CNSP (Assemblea).

SEDE DEI CORSI

Via Valadier 44, 00193 Roma

BIBLIOTECA

Presso la sede della scuola è disponibile un’ampia biblioteca contenente volumi, riviste scientifiche e atti di convegni.

DISPONIBILITÀ MATERIALI DIDATTICI E AUDIOVISIVI

La scuola possiede una videoteca con filmati di numerosi convegni e concernenti il movimento reichiano internazionale. Sono disponibili ad uso didattico lavagne luminose, lavagne a fogli mobili, computer, videoproiettori, lettori CD e DVD.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi